Facebook
Come Ottenere più Clic su Facebook (Test)
November 27, 2014
0

Facebook Marketing

Sappiamo bene ormai quanto sia difficile ottenere dei click da Facebook senza pagare ed investire in pubblicità. Anche se le persone si iscrivono volontariamente, Facebook sta dando sempre meno importanza a quello che noi postiamo sulla nostra pagina e lo mostra sempre meno ai nostri iscritti.

Per un libero professionista questo vuol dire meno click, meno clienti e meno riprova sociale. Ad un certo punto potrebbe sembrarti di postare link e immagini solo per te stesso, perchè nessuno interagisce con quello che pubblichi.

Sicuramente per un professionista la cosa migliore è sempre investire in pubblicità su Facebook, sia per i propri fan sia per chi non ti conosce e potrebbe essere interessato a iscriversi alla pagina. La pubblicità su Facebook se sfruttata bene può dare grandi risultati in termini di ROI. E quindi più clienti e più profitto.

Però fortunatamente ci sono degli stratagemmi che in pochi conoscono e che ti permettono di ottenere più interazioni e più clic verso il tuo sito.

 

I 7 Test di BufferApp.com

Il sito dell’applicazione Buffer, sul blog blog.bufferapp.com ha pubblicato dei test molto interessanti che hanno svolto per capire cosa funziona di più e cosa funziona di meno su Facebook, senza investimento pubblicitario. Riporto qui in italiano gli studi che hanno fatto.

Per ogni test hanno controllato questi parametri:

  • Quante persone sono stare raggiunte
  • Quante persone hanno cliccato
  • Quanti sono i commenti
  • Quante sono le condivisioni
  • Quanti sono i like

Hanno provato a testare diversi consigli di Facebook Marketing che si sentono in giro. Vediamo quindi come sono andati i test…

 

1. Pubblicare post quando non ci sono picchi di traffico

La strategia è semplice, ci sono dei momenti e delle ore in cui ci sono meno persone che pubblicano su Facebook degli aggiornamenti, immagini e link, quindi in teoria se noi pubblichiamo in quei momenti, poi quando le persone accedono a Facebook dovrebbero vedere prima i nostri aggiornamenti.

Inoltre le persone interagiscono di più nelle ore in cui non ci sono picchi di aggiornamenti, come vediamo in questo grafico che esplora i comportamenti degli utenti Facebook:

grafico interazioni facebook

Come puoi notare, in azzurro abbiamo la frequenza di post pubblicati su Facebook in generale e la linea nera indica le interazioni. Abbiamo il picco di pubblicazioni a mezzogiorno, mentre il picco delle interazioni ce l’abbiamo dalle 22 alle 24

Hanno provato a postare alle 7 del mattino ed alle 11 di sera.

Risultato: un lievissimo incremento riguardo a tutti i parametri, ma un grande incremento sui post pubblicati alle 23!

 

2. Postare frequentemente su Facebook

Un altro consiglio che hanno testato è quello di postare e pubblicare aggiornamenti su Facebook con un’alta frequenza. Questo in teoria dovrebbe aumentare di molto le persone che riesci a raggiungere.

Per il test hanno deciso di postare 6 volte al giorno: alle 5:00, alle 8:00, alle 11:00, alle 11:50, alle 13:07 e alle 16:00.

Risultato: un lieve peggioramento dei parametri in generale.

 

3. Postare meno frequentemente

Incredibile il fatto che in altri casi viene suggerito (da altre aziende che si occupano di social media come Social Bakers e Track Social) di postare invece con meno frequenza su Facebook per raggiungere più persone.

Quelli di Buffer hanno deciso così di pubblicare solo 1 volta al giorno, alle 9 del mattino.

Risultato: un leggero peggioramento dei parametri in generale.

 

4. Fare domande

La strategia principale suggerita da Post Planner, invece è quella di porre delle domande ai propri iscritti alla nostra pagina Facebook. Questa è anche la tipologia di post più utilizzata su Facebook.

Quelli di Buffer hanno così cercato di mettere delle domande anche nei link che condividevano, come ad esempio qui:

domande su facebook

Risultato: un netto peggioramento!

Addirittura una decrescita del 50% sui click. E il 40% in meno di persone raggiunte.

 

5. Cambiare lo stile dell’aggiornamento

Ci sono moltissimi modi di comporre un aggiornamento su Facebook. Quelli di Buffer hanno provato questi (ovviamente sempre abbinati ad un link condiviso):

  • Link senza nessun testo di stato: meno click.
  • Righe multiple di contenuto: lieve incremento di clic.
  • Con firma: lieve incremento di clic, ma non applicabile ai professionisti perchè  la persone che scrive l’aggiornamento è sempre la stessa.
  • Molto corti: lieve incremento di clic.
  • Molto lunghi: lieve incremento di clic.

 

6. Solo aggiornamenti link

Un po’ di tempo fa Facebook ha cominciato a porre la propria attenzione alle news e dargli maggiore importanza. Questo ha anche tolto visibilità a quegli aggiornamenti composti da foto + link nello stato.

Così quelli di Buffer hanno provato a postare per una settimana solo aggiornamenti link.

Risultato: grande incremento nel numero di persone raggiunte!

 

7. Tipologia di immagine

Quale tipologia di immagine devi inserire quando condividi un link? Hanno provato 2 tipologie. Una è un’immagine “teaser“, ovvero che cattura l’attenzione e mette il focus sull’argomento, insomma studiata apposta per catturare il click, mentre l’altra è una tipica foto che si mette di solito negli articoli di blog.

Esempio di link con immagine tipica normale:

Esempio di link con immagine teaser:

Risultato: le immagini teaser funzionano molto di più delle immagini stock.

 

Conclusioni

Prima di tutto bisogna capire che questi test non sono scientifici e non sono del tutto indicativi, in quanto i risultati potrebbero cambiare in base al mercato, inoltre non hanno fatto uno split test testando gli stessi aggiornamenti in 2 modi diversi, ma hanno testato su contenuti diversi e questo cambia moltissimo.

Ci sono molte limitazioni di questo esperimento, ma un fondo di verità c’è e sicuramente grazie a questi test possiamo avere anche una chiarezza migliore per quanto riguarda Facebook. Sicuramente hai qualche idea in più da provare anche sulla tua pagina.

In sostanza i consigli che puoi trarre da questi test sono:

  • Pubblica link
  • Pubblica di sera
  • Crea delle immagini ad hoc per i link che condividi

Prova a testare anche tu questi consigli e guarda i risultati che ottieni!

Share Button

About author

David Carelse

Consulente di Web Marketing e Imprenditore su Internet. Specializzato nell'aiutare liberi professionisti a sfruttare internet per trovare nuovi clienti in modo costante. Creatore del metodo Professionista VIP™

Correlati

/ Potresti trovare interessanti anche questi

COSA CONDIVIDERE SU FACEBOOK

Cosa Condividere su Facebook?

Sappiamo bene ormai quanto sia difficile ottenere ...

Leggi tutto
più interazioni sulla pagina facebook

Risvegliare gli Iscritti della Tua Pagina Facebook

Sappiamo bene ormai quanto sia difficile ottenere ...

Leggi tutto
Come abbassare il costo su Facebook ADS

Facebook ADS: 5 Tecniche per Spendere Meno

Sappiamo bene ormai quanto sia difficile ottenere ...

Leggi tutto

There are 0 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *