Facebook
Facebook per Professionisti: 3 Consigli Controintuitivi
January 21, 2015
0

a group of finger and community

Essere presenti su Facebook per un libero professionista ormai non è più una scelta. Piuttosto definirei una scelta suicida quella di “non esserci“.

Il problema è che, come succede sul motore di ricerca di Google, bisogna anche conoscere le giuste tecniche per avere successo su questa piattaforma che ha delle enormi potenzialità, ma che per molti professionisti che si buttano a casaccio, non è per niente profittevole.

Ecco perchè, in questo articolo, vorrei metterti in guardia da alcune pratiche che potrebbero essere considerate “normali” e consuete, ma che in realtà ti porteranno solo al fallimento su Facebook.

 

0. Una Pagina, Non Un Profilo

Lo metto come consiglio “zero“, perchè ormai dovrebbe essere implicito. Lo sentirai dire da chiunque…

Se sei un professionista, non devi pubblicizzarti con un profilo, ma con una pagina!

Ormai credo sia abbastanza palese. Devo proprio spiegare il perchè? Ti dico solo un paio di cose: pubblicizzare un’attività con un profilo è contro le linee guida di Facebook (quindi è possibile che tu venga bannato/a), hai un limite di connessioni possibili (quando le raggiungi cosa fai? Crei un secondo profilo? Doppio lavoro?), con la pagina hai tutta una serie di strumenti che puoi utilizzare per avere più clienti.

Basta, mi sono dilungato abbastanza su questo aspetto.

Se non hai ancora la tua pagina Facebook puoi crearla seguendo le istruzioni che trovi in questo video:

 

1. Tanti Aggiornamenti

La maggior parte dei professionisti a cui faccio consulenza, pensa che 1, 2 o 3 aggiornamenti al giorno sulla propria pagina Facebook siano troppi in quanto potrebbero infastidire le persone.

Tutt’altro. Anzi, sicuramente qualcuno si cancellerà dalla tua pagina, ma chi si cancella è sicuramente una di quelle persone che non acquisterà mai da te. Quindi che fastidio ti da se se ne va? Alla fine tu sei su Facebook per un motivo: trovare clienti per il tuo business e creare una cerchia di persone che ti stimano.

Più persone si cancellano e meglio è per te. Pochi, ma buoni. Sulla tua pagina devono essere iscritte solo quelle persone che veramente ti stimano e che prima o poi compreranno i tuoi prodotti o servizi.

Inoltre, devi produrre molti aggiornamenti per un motivo su tutti… funziona!

Si, le pagine su Facebook che pubblicano anche 3 volte al giorno sono quelle più seguite, con più interazioni e che hanno più successo, sia per un fattore psicologico dell’utente che non si dimentica della pagina e continua ad interagire con essa con costanza, sia per il fatto che Facebook da’ più visibilità alle pagine che sono più attive (giustamente).

Quindi, cerca di scrivere spesso qualcosa sulla tua pagina Facebook.

 

2. I Video? Su YouTube

Facebook vuole fare guerra a YouTube, anzi, la sta già facendo, ma per ora ancora non c’è speranza per Zuckerberg.

Su Facebook le stanno provando tutte. Per esempio, ti gonfiano le visualizzazioni in modo che pensi che il tuo video sia stato visualizzato da molte più persone e che quindi valga maggiormente la pena di pubblicare su Facebook il proprio video.

Infatti, le visualizzazioni che vengono contate su Facebook sono quasi del tutto inutili. Nel senso che se noti, sulla tua home di Facebook i video partono in modo automatico senza audio, e le visualizzazioni vengono contate anche se il video va avanti anche solo per 3 secondi.

In pratica 99 visualizzazioni su 100, su Facebook, non valgono niente.

Poi Facebook da’ sempre minore visibilità ai video di YouTube che condividi.

Il fatto comunque è che YouTube è il secondo motore di ricerca al mondo dopo Google. La tecnologia e la piattaforma è nettamente superiore, puoi incorporare i video su un sito e puoi fare mille altre cose che con Facebook non puoi fare.

Il pubblico che hai su Facebook non si fermerebbe quasi mai a vedere un video serio, professionale e lungo su qualcosa che hai da dire come professionista, mentre su YouTube si.

Ci sono migliaia di motivi per cui, te, come professionista (ovviamente sto parlando specificatamente per i liberi professionisti, non sto parlando in modo assoluto) devi scegliere YouTube per i tuoi video.

 

3. I Risultati sono Indiretti

Anche se ci sono alcuni liberi professionisti che trovano clienti solo con Facebook, la realtà è che quelli sono casi eccezionali, a meno che non investi nella pubblicità.

Il vero grande valore di Facebook è che si tratta di un elemento che ti permetterà indirettamente di ottenere molti più clienti di quanti ne otterresti senza.

Ovvero, Facebook, se utilizzato nel modo giusto, ti fa apparire come un’autorità ed un VIP agli occhi del tuo potenziale cliente ed inoltre si può instaurare un rapporto tra i commenti o i messaggi sulla pagina.

Quindi, immaginando che tu abbia già un sito dove le persone possono contattarti, la presenza di una buona pagina Facebook a tuo nome, molto seguita, con persone che ammirano molto quello che fai, ti permette di acquisire molta più fiducia nel potenziale cliente che viene a conoscenza di te e quindi… indirettamente aumenta a dismisura le richieste dei potenziali clienti, che però magari arrivano a chiederti il prodotto o servizio dal sito (e non da Facebook).

Immagina di avere un concorrente diretto. Quel concorrente ha una pagina su Facebook con 1.000 iscritti e tu non ce l’hai.

Appena un potenziale cliente vede questa differenza, a parità di altri aspetti sceglierà il tuo concorrente.

 

Concludendo…

Per concludere, Facebook è uno strumento potentissimo, ma ora come ora non basta essere presenti all’interno, ma bisogna saperlo sfruttare alla grande per battere la concorrenza.

La cosa interessante è che semplicemente partendo con il piede giusto, seguendo questi 3 consigli + 1 che hai letto qui sopra, puoi già essere avvantaggiato rispetto a molti tuoi concorrenti!

Share Button

About author

David Carelse

Consulente di Web Marketing e Imprenditore su Internet. Specializzato nell'aiutare liberi professionisti a sfruttare internet per trovare nuovi clienti in modo costante. Creatore del metodo Professionista VIP™

Correlati

/ Potresti trovare interessanti anche questi

COSA CONDIVIDERE SU FACEBOOK

Cosa Condividere su Facebook?

Essere presenti su Facebook per un libero professi...

Leggi tutto
più interazioni sulla pagina facebook

Risvegliare gli Iscritti della Tua Pagina Facebook

Essere presenti su Facebook per un libero professi...

Leggi tutto
Come abbassare il costo su Facebook ADS

Facebook ADS: 5 Tecniche per Spendere Meno

Essere presenti su Facebook per un libero professi...

Leggi tutto

There are 0 comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *